Musica

MCI – CASA ARGENTINA

MCI – CASA ARGENTINA

11/06/2015, ore 18 –  Chiesa Argentina, Viale Regina Margherita 81

Concerto delle VOCI BIANCHE DEL TEATRO DELL’OPERA DI ROMA

La Scuola di Canto Corale del Teatro dell’Opera di Roma ha l’obiettivo di dare una formazione vocale e musicale ad allievi di età compresa tra sei e sedici anni attraverso un’esperienza di alto livello artistico che educhi la sensibilità melodica e le abilità ritmiche di ogni allievo aiutandolo ad assumere un atteggiamento responsabile e professionale per una migliore attività collettiva sia scolastica che concertistica. Dirige il M° José Maria Sciutto.

Organizzato da Casa Argentina e Teatro dell’Opera di Roma.

Info: tel. 06 4873866

…………………………………………………………………………..

12/06 ore 20 e 14/06 ore 19Casa Argentina, Via Veneto 7

SONIDOS DE ARGENTINA

Rassegna di musica argentina d’autore curata dal Maestro Eduardo Hubert, uno dei migliori esperti del repertorio argentino. Accanto al recital della nota pianista argentina Lilia Salsano che presenterà alcuni dei più celebri autori argentini fino ad oggi conosciuti e giovani promesse della composizione come Cristian Axt, durante la rassegna si svolge anche il Corso di Specializzazione in Musica Argentina tenuto dal Maestro Hubert, la cui ultima sessione sarà il concerto del 14 giugno.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti (100)
 

Per info: www.facebook.com/embajadaargentina.cultura

MCI – AMBASCIATA GEORGIA

MCI – AMBASCIATA DELLA GEORGIA

18-21/06/2015, dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 22 – Palazzo Velli, Piazza di Sant’Egidio 10

GIORNATE DELLA CULTURA GEORGIANA

Svaneti - feltroNell’ambito delle “giornate”, organizzate dall’Ambasciata della Georgia in Italia e dal Municipio di Tbilisi, saranno presentati tre libri degli autori georgiani pubblicati in Italia; una mostra di opere in feltro; un’azienda vinicola; canti tradizionali.

Ingresso libero
Per info: http://italy.mfa.gov.ge

MCI – ACCADEMIA DI ROMANIA

MCI – ACCADEMIA DI ROMANIA

12/06, 15/06, 18/06, 20/06/2015Accademia di Romania, Valle Giulia- Piazza José de San Martin 1

SPAZI APERTI XIII. CENTRO E PERIFERIA TRA LA RICERCA E L’ESPRESSIONE

12/06: Spazi Aperti XIII opening della mostra – Centro e periferia tra la ricerca e l’espressione.

Jazz italian – RAF FERRARI QUARTET presentato da Tudor Vesa, direttore del festival, Giornata Internazionale del Jazz, evento culturale organizzato con il patrocinio dell’UNESCO

15/06: Conferenza Mihai Alexandru Plesu, Abstractionismulbalcanic e Spazi Aperti 2015

18/06: Conferenza Virgil Mihaiu – Importanza del fattore latino nel musica jazz

20/06: Closing Spazi Aperti 2015 Edition XIII – concerto Ghenadie Rotari

Ingresso libero

Per info: http://www.accadromania.it/

MCI – AMBASCIATA DEL PORTOGALLO

MCI – AMBASCIATA DEL PORTOGALLO

27/06/2015, ore 21 – Giardini dell’Accademia Filarmonica Romana, Via Flaminia 118 Festival I GIARDINI DI LUGLIO 2015 Il Festival si svolge nei Giardini dell’Accademia Filarmonica Romana e presenta ogni anno, per circa 2 settimane, gruppi musicali provenienti da vari paesi. Quest’anno la festa di apertura è dedicata al Portogallo, che presenterà due chitarristi, Baltar Cassola Guitar Duo, con repertorio di musica classica, dedicato alla giustapposizione di vari linguaggi musicali portoghesi. Ingresso libero Per info: http://www.roma.embaixadaportugal.mne.pt/pt

MCI – ISTITUTO GIAPPONESE

MCI – ISTITUTO GIAPPONESE DI CULTURA

15/05-25/06/2015 –  Istituto Giapponese Di Cultura, Via Antonio Gramsci 74

Mostra fotografica di KOJI INOUE “LA MEMORIA SENZA SUONO”

広報画像Tenjin Fukuoka195480 fotografie del maestro Koji Inoue (1919-1993) raccontano il Giappone degli anni ‘50 e ‘60, molto spesso filtrato dagli occhi dei bambini, grandi protagonisti di un tempo in bianco e nero.
Di fronte ad esse la duplice reazione del sorriso memore e della commozione, che il silenzio – altro parametro imprescindibile per il fotografo, sordo – rende a tratti irrefrenabile.

La mostra è organizzata dall’Istituto Giapponese di Cultura in collaborazione con ISSR e Cinedeaf.

Nell’ambito della mostra:
12/06/2015, ore 19.30
PROIEZIONE UNICA di “The Connecting Bridge 3/11 that wasn’t heard” di Ayako Imamura (2013, 74’, sott. in italiano).
Presentato al CINEDEAF 2013, con il contributo di Japan Foundation, il film racconta l’esperienza sorda del terremoto / tsunami 2011.

20/06/2015, ore 10
Gallery talk/finissage a cura di Hajime Inoue

Ingresso libero
Visite guidate gratuite su prenotazione: prenotazioni@jfroma.it – tel. 063224754
Orario mostra: lun-ven 9.00-12.30/13.30-18.30, mer fino alle 17.30, sab 9.30-13.00.

 …………………………………………………………

Fino al 26/06, proiezioni ore 17 e 19.30, Istituto Giapponese Di Cultura, Via Antonio Gramsci 74

Rassegna IL CINEMA INDIPENDENTE DI KANETO SHINDO

IKaneto Shindo PAINTl cinema di Kaneto Shindo (1912-2012) mette in risalto il mondo rurale, la fatica del lavoro agricolo, passioni e istinti primordiali, temi sociali, personaggi femminili di grande spessore e intensità.
La rassegna, iniziata in aprile, prosegue in giugno presentando alcuni capolavori di Shindo come Genbaku no ko (Children of Hiroshima, 1952), Hadaka no shima (L’isola nuda, 1960), Onibaba (1964).

Tutti i film sono in versione originale con sottotitoli in italiano.
Ingresso libero

 …………………………………………………………

04/06/2015, ore 20 Istituto Giapponese Di Cultura, Via Antonio Gramsci 74

KEISHO OHNO – Concerto di TSUGARUSHAMISEN

Concerto solista di musica tradizionale giapponese rivisitata in chiave moderna.

Ingresso libero

 …………………………………………………………

18/06/2015, ore 18.30Istituto Giapponese Di Cultura, Via Antonio Gramsci 74

IL TEATRO KYOGEN. Lecture-Demonstration a cura della Miyakekyogen-kai

Gli attori della compagnia Miyakekyogen-kai illustreranno origini e fortuna di questo genere teatrale che si caratterizza per una spiccata gestualità, un intreccio narrativo molto semplice e un linguaggio familiare basato su frasi ricorrenti, giochi di parole e rovesciamento di ruoli, classiche espressioni della comicità popolare. Seguirà una dimostrazione pratica. In lingua giapponese con traduzione in italiano.

Ingresso libero

………………………………………………………………………

19/06/2015, ore 21 – Teatro Palladium, Piazza Bartolomeo Romano, 8

KYOGEN NELLA LINGUA DEI SEGNI DEL JAPANESE THEATRE OF THE DEAF (JTD)

Tour Europeo 2015: “La barba fortificata” e “Lo yamabushi gufo”

Elaborato in unHige yagura 2 painto stile godibile sia dal pubblico sordo sia udente dal JapaneseTheatre of the Deaf (JTD), il kyogen nella lingua dei segni è una farsa comica interpretata da attori sordi – sul palco – e attori udenti – fuori palco – che danno voce alla recitazione sorda. In programma due diverti pièce con sottotitoli in italiano – Lo yamabushi gufo e La barba fortificata – straordinario risultato di un percorso artistico trentennale anni sotto la guida del caposcuola UkonMiyake.

Organizzato da Totto Foundation, Istituto Giapponese di Cultura, Università degli Studi Roma Tre.

Biglietti: platea €15 (ridotto €10) /galleria €10 (ridotto 8) / studenti €5. Biglietti in vendita dal 20 maggio 2015 su www.ticketone.it o presso il Botteghino del Teatro Palladium solo il giorno dello spettacolo dalle ore 18;
Info biglietti: Ass. Menti Associate: tel. 06 97602968 info@mentiassociate.it;

 …………………………………………………………………

22/06/2015 – Istituto Statale per Sordi di Roma via Nomentana 56

Workshop sul tema “IL TEATRO DEI SORDI: nuove prospettive internazionali” organizzato da Istituto Giapponese di Cultura e Istituto Statale per Sordi di Roma.

 …………………………………………………………………

25/06/2015, ore 18.30Istituto Giapponese di Cultura, via Antonio Gramsci, 74
“LA DAMA DI AKASHI: MUSICA E SEDUZIONE”. Conferenza sul GENJI MONOGATARI di Maria Teresa Orsi

………………………………………………………………..

01/07/2015 – Accademia Filarmonica Romana

Serata ispirata GENJI MONOGATARI nell’ambito della stagione estiva de I Giardini di Luglio 2015.

Il Maestro Marco Angius, insieme ai solisti e all’ensemble “Giorgio Bernasconi” dell’Accademia Teatro alla Scala, dirigerà l’opera “Note del Guanciale” e a seguire “La Cortina di Gala”, entrambe composte dal Maestro Luca Mosca. La serata sarà introdotta da una dimostrazione di calligrafia e nell’intervallo sarà possibile assistere a una dimostrazione di ikebana.

Maggiori informazioni sul sito http://www.filarmonicaromana.org

Per info: www.jfroma.it – tel. 06 3224754

MCI – ACADEMIA BELGICA

MCI – ACADEMIA BELGICA

27/06/2015, ore 19Academia Belgica, Via Omero 8   Concerto di CARLOS BRUNEEL (flauto traverso) e LUCAS BLONDEEL (pianoforte)   Programma: Rondo per flauto traverso e pianoforte (W.A. Mozart); Syrinx per flauto traverso e En Bateau per flauto traverso e pianoforte (C. Debussy); Sonate per flauto traverso e pianoforte op 77 (J. Jongen); Fantaisie brillante sur Carmen per flauto traverso e pianoforte (F. Borne); Fantaisiesur La Traviata per flauto traverso e pianoforte (P.A. Genin)   Ingresso libero su prenotazione a inviti@academiabelgica.it

………………………………………………………………..

  30/06/2015, ore 17.30 – MACRO, Via Nizza 138   Conferenza di DIRK SNAUWAERT (WIELS-Bruxelles) sulle residenze artistiche   Dirk Snauweart, direttore del centro d’arte contemporanea WIELS di Bruxelles, terrà una conferenza in inglese dedicata alle residenze artistiche. Durante quest’incontro presenterà il suo progetto di residenza sviluppatosi in Belgio.   Ingresso libero su prenotazione a inviti@academiabelgica.it

[LA CONFERENZA E’ STATA ANNULLATA]

Per info: www.academiabelgica.it

MCI – ISTITUTO POLACCO

MCI – ISTITUTO POLACCO

15, 16, 17, 18, 20, 21, 22/06/2015Istituto Polacco di Roma, Via Vittoria Colonna 1

Festival della Cultura Polacca a Roma CORSO POLONIA – “Intorno a JERZY GROTOWSKI”

 ……………………………………………………….

15/06/2015, ore 18Istituto Polacco di Roma, Via Vittoria Colonna 1

250 ANNI DI TEATRO PUBBLICO IN POLONIA / Omaggio a Jerzy Grotowski

In programma: presentazione del secondo volume dell’edizione italiana degli scritti di Jerzy Grotowski “Testi 1965-1969. Il teatro povero” (Ed. La Casa Usher, 2015) con la partecipazione di esperti italiani e polacchi: prof. Dariusz Kosinski, Carla Pollastrelli, Mario Biagini e Renata M. Molinari

Ingresso libero

  ……………………………………………………….

15/06/2015, ore 20Istituto Polacco di Roma, Via Vittoria Colonna 1

Inaugurazione della mostra POLVERE / APOCALYPSIS CUM FIGURIS nelle fotografie di MAURIZIO BUSCARINO

Un viaggio nell’“aura” di Jerzy Grotowski attraverso l’obiettivo di un grande fotografo di teatro, Maurizio Buscarino, che ha recuperato dal suo archivio gli scatti realizzati per le ultime recite di “Apocalypsis cum figuris” del 1979.

Ingresso libero

  ……………………………………………………….

16/06 e 17/06/2015, ore 21 (2 repliche) – Teatro India, Lungotevere Vittorio Gassman 1

TAGLIO CESAREO. PROVE SUL SUICIDIO – spettacolo del TEATRO ZAR di Wroclaw

Partendo dalle riflessioni filosofiche di Albert Camus e dal lavoro della scrittrice e attrice Aglaja Veteranyi, lo spettacolo “Taglio Cesareo. Prove sul suicidio” diretto da Jaroslaw Fret, pone la domanda sullo stato di necessità del suicidio, sulla forza del destino e della salvezza. Il titolo stesso dello spettacolo è nella sua essenza la metafora della necessità del suicidio e della condizione suicida.

Biglietto intero 18 €, ridotto under 35 e over 65 16 €, ridotto cral e convenzionati 14 €. Con invito dell’Istituto 10 €

  ……………………………………………………….

18/06/2015, ore 21 – Basilica Santa Maria in Cosmedin, Piazza della Bocca della Verità 18;

COLONNE – concerto del TEATRO ZAR di Wroclaw

Durante il concerto, che è parte del progetto più ampio “Armine, Sister”, i membri del Teatro ZAR insieme a Virginia e Aram Kerovpyan, fondatori del Centro Studi di Canto Liturgico Armeno e del gruppo AKN di Parigi, presentano i risultati del loro lavoro sperimentale, frutto di una “immersione” nel mondo della musica modale. Ospite speciale del concerto è un cantore di Istanbul: MuratIçlinalça. Il programma del concerto comprende canti tradizionali provenienti dai vari tipi di offici religiosi e della Santa Messa.

Ingresso libero

  ……………………………………………………….

20-22/06/2015, ore 21 (3 repliche) – Teatro India, Lungotevere Vittorio Gassman 1

ARMINE SISTER – spettacolo del TEATRO ZAR di Wroclaw

“Armine Sister! è uno spettacolo dedicato alla storia, alla cultura del popolo armeno e al dramma del suo genocidio. Come è possibile creare un monumento dalle canzoni? Come è possibile intendere il teatro come veicolo della memoria? Come si può parlare del genocidio armeno attraverso l’arte? Grazie ai cinque anni di collaborazione con Aram Kerovpyan – armeno nato ad Istanbul e conduttore del coro nella Cattedrale armena di Parigi – Teatro ZAR cerca di trasmettere il canto modale in una nuova forma di dramma musicale.

Biglietto intero 18 €, ridotto under 35 e over 65 16 €, ridotto cral e convenzionati 14 €. Con invito dell’Istituto 10 €

Per info: www.istitutopolacco.it