maggio 2015

MCI – AMBASCIATA DEL CILE

MCI – AMBASCIATA DEL CILE

 

27/05-12/06/2015Ambasciata del Cile, Viale Liegi, 21
 
Mostra “IDENTITÀ PROFONDA”
 
artista Katerina GutierrezProgetto d’arte contemporanea che dà forma ad un dialogo, reso possibile grazie alle opere di quattro artiste cilene: Marcella Bonfanti, Lorena Pedemonte, Katerina Gutierrez e Rosa Velasco.

Inaugurazione 27/05 ore 18.00.
 
Ingresso libero con prenotazione obbligatoria a cecile.pina@minrel.gov.cl o al numero 06 844091216.
 

…………………………………………………………………..

 
10/06 e 11/06/2015, dalle 17 alle 20 – Teatro Villa Torlonia, Via Spallanzani 1
 
Mostra fotografica e proiezioni “I VERSI DEL CAPITANO”

 
Ingresso libero

 
 
Per info: https://www.facebook.com/Cile.AffariCulturali
 
 

MCI – ISTITUTO GIAPPONESE

MCI – ISTITUTO GIAPPONESE DI CULTURA

15/05-25/06/2015 –  Istituto Giapponese Di Cultura, Via Antonio Gramsci 74

Mostra fotografica di KOJI INOUE “LA MEMORIA SENZA SUONO”

広報画像Tenjin Fukuoka195480 fotografie del maestro Koji Inoue (1919-1993) raccontano il Giappone degli anni ‘50 e ‘60, molto spesso filtrato dagli occhi dei bambini, grandi protagonisti di un tempo in bianco e nero.
Di fronte ad esse la duplice reazione del sorriso memore e della commozione, che il silenzio – altro parametro imprescindibile per il fotografo, sordo – rende a tratti irrefrenabile.

La mostra è organizzata dall’Istituto Giapponese di Cultura in collaborazione con ISSR e Cinedeaf.

Nell’ambito della mostra:
12/06/2015, ore 19.30
PROIEZIONE UNICA di “The Connecting Bridge 3/11 that wasn’t heard” di Ayako Imamura (2013, 74’, sott. in italiano).
Presentato al CINEDEAF 2013, con il contributo di Japan Foundation, il film racconta l’esperienza sorda del terremoto / tsunami 2011.

20/06/2015, ore 10
Gallery talk/finissage a cura di Hajime Inoue

Ingresso libero
Visite guidate gratuite su prenotazione: prenotazioni@jfroma.it – tel. 063224754
Orario mostra: lun-ven 9.00-12.30/13.30-18.30, mer fino alle 17.30, sab 9.30-13.00.

 …………………………………………………………

Fino al 26/06, proiezioni ore 17 e 19.30, Istituto Giapponese Di Cultura, Via Antonio Gramsci 74

Rassegna IL CINEMA INDIPENDENTE DI KANETO SHINDO

IKaneto Shindo PAINTl cinema di Kaneto Shindo (1912-2012) mette in risalto il mondo rurale, la fatica del lavoro agricolo, passioni e istinti primordiali, temi sociali, personaggi femminili di grande spessore e intensità.
La rassegna, iniziata in aprile, prosegue in giugno presentando alcuni capolavori di Shindo come Genbaku no ko (Children of Hiroshima, 1952), Hadaka no shima (L’isola nuda, 1960), Onibaba (1964).

Tutti i film sono in versione originale con sottotitoli in italiano.
Ingresso libero

 …………………………………………………………

04/06/2015, ore 20 Istituto Giapponese Di Cultura, Via Antonio Gramsci 74

KEISHO OHNO – Concerto di TSUGARUSHAMISEN

Concerto solista di musica tradizionale giapponese rivisitata in chiave moderna.

Ingresso libero

 …………………………………………………………

18/06/2015, ore 18.30Istituto Giapponese Di Cultura, Via Antonio Gramsci 74

IL TEATRO KYOGEN. Lecture-Demonstration a cura della Miyakekyogen-kai

Gli attori della compagnia Miyakekyogen-kai illustreranno origini e fortuna di questo genere teatrale che si caratterizza per una spiccata gestualità, un intreccio narrativo molto semplice e un linguaggio familiare basato su frasi ricorrenti, giochi di parole e rovesciamento di ruoli, classiche espressioni della comicità popolare. Seguirà una dimostrazione pratica. In lingua giapponese con traduzione in italiano.

Ingresso libero

………………………………………………………………………

19/06/2015, ore 21 – Teatro Palladium, Piazza Bartolomeo Romano, 8

KYOGEN NELLA LINGUA DEI SEGNI DEL JAPANESE THEATRE OF THE DEAF (JTD)

Tour Europeo 2015: “La barba fortificata” e “Lo yamabushi gufo”

Elaborato in unHige yagura 2 painto stile godibile sia dal pubblico sordo sia udente dal JapaneseTheatre of the Deaf (JTD), il kyogen nella lingua dei segni è una farsa comica interpretata da attori sordi – sul palco – e attori udenti – fuori palco – che danno voce alla recitazione sorda. In programma due diverti pièce con sottotitoli in italiano – Lo yamabushi gufo e La barba fortificata – straordinario risultato di un percorso artistico trentennale anni sotto la guida del caposcuola UkonMiyake.

Organizzato da Totto Foundation, Istituto Giapponese di Cultura, Università degli Studi Roma Tre.

Biglietti: platea €15 (ridotto €10) /galleria €10 (ridotto 8) / studenti €5. Biglietti in vendita dal 20 maggio 2015 su www.ticketone.it o presso il Botteghino del Teatro Palladium solo il giorno dello spettacolo dalle ore 18;
Info biglietti: Ass. Menti Associate: tel. 06 97602968 info@mentiassociate.it;

 …………………………………………………………………

22/06/2015 – Istituto Statale per Sordi di Roma via Nomentana 56

Workshop sul tema “IL TEATRO DEI SORDI: nuove prospettive internazionali” organizzato da Istituto Giapponese di Cultura e Istituto Statale per Sordi di Roma.

 …………………………………………………………………

25/06/2015, ore 18.30Istituto Giapponese di Cultura, via Antonio Gramsci, 74
“LA DAMA DI AKASHI: MUSICA E SEDUZIONE”. Conferenza sul GENJI MONOGATARI di Maria Teresa Orsi

………………………………………………………………..

01/07/2015 – Accademia Filarmonica Romana

Serata ispirata GENJI MONOGATARI nell’ambito della stagione estiva de I Giardini di Luglio 2015.

Il Maestro Marco Angius, insieme ai solisti e all’ensemble “Giorgio Bernasconi” dell’Accademia Teatro alla Scala, dirigerà l’opera “Note del Guanciale” e a seguire “La Cortina di Gala”, entrambe composte dal Maestro Luca Mosca. La serata sarà introdotta da una dimostrazione di calligrafia e nell’intervallo sarà possibile assistere a una dimostrazione di ikebana.

Maggiori informazioni sul sito http://www.filarmonicaromana.org

Per info: www.jfroma.it – tel. 06 3224754

MCI – ISTITUTO BULGARO

MCI- ISTITUTO BULGARO

 

25-31/05/2015 –  Casa del cinema – Villa Borghese, Largo Marcello Mastroianni 1

FESTA DEL CINEMA BULGARO – VIII edizione

LOCANDINA_it_loghiFesta del Cinema Bulgaro alla Casa del Cinema di Roma per conoscere, promuovere la conoscenza del popolo e della cultura bulgari attraverso il linguaggio multiforme del cinema. La Festa del Cinema Bulgaro è una finestra sulle migliori nuove produzioni di una cinematografia con la quale l’Italia da anni, oramai, ha intessuto uno straordinario dialogo.

L’evento è organizzato dall’Istituto bulgaro di cultura col sostegno del Ministero della Cultura della Repubblica Bulgara, in collaborazione con l’Ambasciata della Repubblica di Bulgaria in Italia e quella presso la Santa Sede e con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e Turismo di Roma Capitale. Si avvale anche della collaborazione di FUIS (Federazione Unitaria Italiana Scrittori), Centro Nazionale di Cinematografia bulgaro, Associazione Culturale Italo-Bulgara “La Fenice” e Camera di Commercio Italiana in Bulgaria.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti
Consultare il programma (e gli orari di proiezione) all’indirizzo www.festacinemabulgaro.com

 

30/5 CONFERENZA HITLERS UND MUSSOLINIS

CONFERENZA “LÄNDERKUNDE DER DIKTATOREN – HITLERS ITALIENBILD UND MUSSOLINIS DEUTSCHLANDBILD”

30/05/2015, ore 18.00 – Campo Santo Teutonico in Vaticano

Conferenza tenuta da Jobst Knigge (Amburgo) in tedesco su come Hitler ha visto l’Italia e viceversa come Mussolini ha visto la Germania.

Ingresso libero

…………………………

The conference will be held by Jobst Knigge (Hamburg) in German. His argument is the Hitler’s vision of Italy and Mussolini’s vision of Germany.

Free entrance

Info: www.goerres-gesellschaft-rom.de

fino 13/9 Jean-Luc Moulène. Il était une fois

MOSTRA “JEAN-LUC MOULÈNE. IL ÉTAIT UNE FOIS”

30/04-13/09/2015 Accademia di Francia a Roma
La mostra Jean-Luc Moulène. Il était une fois è dedicata a uno degli artisti più rilevanti della scena contemporanea internazionale. L’opera di Jean-Luc Moulène – oggetti, fotografie, film – esprime al contempo una riflessione permanente sulla condizione sociale dell’artista, una critica radicale verso le manipolazioni e le seduzioni della rappresentazione e una ricerca formale che spesso si tinge di umorismo e di scherno.
Ingresso libero

Orari di apertura della mostra: da martedì a domenica (chiuso il lunedì) 10.00-19.00 (ultimo ingresso alle 18.30)

Visite guidate alla mostra: ogni sabato alle ore 16.30 (in francese) e alle ore 17.00 (in italiano)

(altro…)

ESPOSIZIONE UNIVERSALE ROMA

Mostra “ESPOSIZIONE UNIVERSALE ROMA. Una città nuova dal fascismo agli anni ’60″

12/03–14/06/2015 – Museo dell’Ara Pacis

EUR017Nell’ambito della mostra ESPOSIZIONE UNIVERSALE ROMA sono esposte le opere del fotografo Hans-Christian Schink, borsista dell’Accademia tedesca Villa Massimo a Roma.

La mostra ripercorre la storia dell’Eur, quariere nato come simbolo della monumentalità fascista e divenuto espressione del miracolo economico degli anni ’60.

Nel 1942 Roma avrebbe dovuto ospitare la E42, una Esposizione Universale ideata per celebrare il fascismo nel ventennale della sua conquista del potere. Secondo il progetto originale l’Esposizione avrebbe accolto tutti i paesi del mondo e riservato all’Italia una sezione composta da edifici permanenti, primo nucleo di un quartiere a venire. Lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale bloccò i lavori e solo dagli anni ’50 in poi il quartiere, rimasto abbandonato, fu trasformato nell’attuale zona direzionale e residenziale.

Grazie ad un ricco apparato d’immagini, disegni, fotografie, modelli, filmati e documentari, il percorso espositivo narra le vicende dell’Eur attraverso alcuni passaggi fondamentali che ne segnano la sua formazione e trasformazione. In mostra sono esposte oltre cento opere provenienti da: EUR S.p.a., Archivio Centrale dello Stato, Casa dei Teatri, Centro Ricerca e Documentazione Arti Visive, I.N.P.S, Galleria del Laocoonte, Archivio Fondazione Istituto Gramsci, MAXXI Architettura – Museo MAXXI, Archivio Lapadula, Galleria A.A.M e da alcuni musei della Sovrintendenza Capitolina.

Al centro del percorso espositivo si trova il fondamentale nucleo composto da 25 opere provenienti dal Massimo & Sonia Cirulli Archive.

Esposte in mostra anche spettacolari immagini e prospettive diverse sull’Eur di grandi fotografi contemporanei: Oscar Savio, Gabriele Basilico, Franco Fontana, Hans-Christian Schink, Andrea Jemolo e Fabrizio Ferri e alcuni estratti di film girati all’EUR dal dopoguerra agli anni ’60.

INFO:

Museo dell’Ara Pacis, Lungotevere in Augusta, Roma

060608 (tutti i giorni ore 9.00 – 21.00)

http://www.arapacis.it, www.museiincomuneroma.it

La mostra è promossa dall’Assessorato alla Cultura e Turismo – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma; EUR S.p.a.; EXPO in collaborazione con Istituto Luce Cinecittà e Teatro di Roma ed è a cura di Vittorio Vidotto. L’allestimento è stato ideato dall’architetto Carlo Lococo. Organizzazione di Zètema Progetto Cultura.